logo banner top

Facendo seguito alla  nostra  precedente 30_2020, letta  la  Vs.  risposta prot.  81827 delFacendo seguito alla  nostra  precedente 30_2020, letta  la  Vs.  risposta prot.  81827 del11.11.2020 e  visto l'esito del  ricorso presentato alla  commissione per  l'accesso ai  documentiamministrativi  ricevuto l'11.11.2020,  che  ad ogni  buon fine  si  allega,  questa  O.S.  chiede  alProvveditore  Regionale  di  voler  intervenire  con urgenza  affinché  nella  Casa  circondariale  diPescara si dia seguito alle determinazioni di detta commissione, visto che, come recita la 241/90,le  richieste  di  accesso agli  atti  vanno evase  entro  30 giorni  dalla  presentazione  dell'istanza,altrimenti l'istanza è da intendersi rigettata e non in corso come riferito dal dirigente in questione,l'eventuale richiesta di integrazione va quindi fatta nei primi 30 giorni e non dopo oltre 60 giorni,ovvero in vista della decisione della commissione per l'accesso ai documenti amministrativi...Qualora fosse necessario chiarire ulteriormente la situazione creatasi nella CC di Pescara

 

 leggi la nota allegata

CC di Pescara: Richiesta di modifica della gestione delle istanze dei lavoratori

e le risposte