Malgrado gli sforzi fatti da parte della Direzione della Casa di Reclusione di Sulmona nel cercare
di reperire posti nelle piĆ¹ disparate aree pertinenti la Casa di Reclusione di Sulmona e non solo (
sembrerebbero infatti essere state attivate procedure ricognitive per il reperimento di camere di
accoglienza in strutture pubbliche comunali e/o private quali hotel attualmente dismessi) la Uil si
dice fortemente preoccupata e molto delusa dai risultati sinora ottenuti.
vedi la nota allegata